divesicily

Il Tempio Greco

Descrizioni: Non molti conoscono questo punto di immersione, essendo al centro della Baia di Naxos senza punto di riferimento alcuno. Adagiate su un fondale di sabbia dorata, ci sono qualcosa come 56 colonne e vari blocchi intagliati di marmo bianco, facenti parte del carico di una nave greca, il carico doveva servire alla costruzione di un tempio nella vicina Naxos. L’immersione offre ai suoi visitatori una visuale di pura e antica atmosfera. La nave ribaltatasi nel lontano 150 A.C si schianto` sulla spiaggia di Naxos dove gli archeologhi hanno rinvenuto un’altra colonna facente parte dello stesso carico. L’entrata in acqua avviene dalla barca, dove attraverso la cima dell’ancora si arriva sul fondo sabbioso. Proseguendo verso sud ci si ammirano gli organismi del fondo sabbioso come stelle marine giganti e crostacei insieme ai bellissimi anemoni che si chiudono al passaggio dei subacquei. Incontrando il carico del relitto sembra che il tempo torni indietro velocemente di qualche migliaio di anni, come un’oasi in un deserto sabbioso, il punto si presenta in tutta la sua magnificenza. Colonne che escono dalla sabbia e distese sul fondo come una Atlantide del Grande schermo, Pesci di varie dimensioni che girano attorno ai sub senza fuggire via, uno spettacolo vero! gli organismi che possiamo incontrare attorno quest’oasi sono i famosi antedon (gigli di mare) di molti colori, stelle serpentine nere, gronghi o cernie nascosti nelle colonne, e qualche grosso polpo. La risalita attraverso la cima di risalita avverra` ai limiti di curva di sicurezza, immersione con possibilita` di leggera corrente. Data la sua particolarita` (abbiamo fatto un servizio per la RAI, Geo & Geo ) questo punto di immersione e` adatto sia per i fotosub che per i video operatori sub. Si richiede min.esperienza prima dell’mmersione.